NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
< >

Il lavoro cambia l'agricoltura

IV° congresso nazionale Alpaa - Scilla, 22-23 novembre 2018

Lecce

Le giornate del Lavoro

Iniziative Alpaa

Albero della Legalità

AlpaaPesca

Rappresenta e tutela i lavoratori autonomi della piccola pesca costiera e dell'acquacoltura

Alpaa

Brochure Alpaa

Crowdfunding

Progetto Terra Viva

News stampa

Comunicati stampa

Iniziative Alpaa

Ittiturismo:4-5 giugno 2018

Alpaa

Brochure Alpaa

Dichiarazione stampa del Presidente ALPAA, Gino Rotella

Indichiamo a tutte le nostre strutture territoriali di promuovere o sostenere ogni azione di contrasto al cosiddetto “decreto sicurezza”, che se approvato produrrà oltre agli effetti dirompenti sul piano morale e dei principi costituzionali, una serie di conseguenze a danno dell’agricoltura sana e di quanti si battono per l’affermazione di una economia agricola estranea ai condizionamenti della criminalità mafiosa.

Tale azione può avere maggiore forza se verranno coinvolti i parlamentari di tutte le forze politiche dei rispettivi territori, allo scopo di sensibilizzarli sui danni che tale decreto comporta, in particolare su due punti. Il primo, la vendita dei beni sottratti alle mafie che viene estesa a chiunque ne faccia richiesta purché non sia un familiare prossimo del proprietario mafioso. Se questo è il decreto del cambiamento, bisogna essere consapevoli che rappresenta un formidabile regalo alle mafie in quanto, attraverso prestanomi, potranno rientrare in possesso dei beni confiscati, compresi quei terreni agricoli che in questi anni sono diventati presidi di legalità e punti di tutela delle produzioni di qualità legate al territorio.

Il secondo punto riguarda il divieto di iscrizione anagrafica per i richiedenti asilo. Impedire il rilascio della carta d’identità agli immigrati che si trovano in tale situazione, oltre a essere un atto deprecabile sul piano morale, comporta evidenti conseguenze sul piano sociale ed economico. Difatti, nella impossibilità di ricevere la retribuzione con pagamenti tracciabili, come previsto dalla normativa vigente, si condannano gli immigrati alla marginalità sociale dunque al lavoro nero e allo sfruttamento.

Roma, 31 ottobre 2018

dichiarazione stampa in formato pdf

Governo

  • Il Governo
  • Palazzo Chigi
  • Diretta video 
  • La Costituzione 
  • Agenda
Copyright (c) www.alpaa.it 2014-2018

Via Benedetto Musolino, 21 – 00153 ROMA, tel: 06-5880985 - http://www.alpaa.it