NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
< >

Il lavoro cambia l'agricoltura

IV° congresso nazionale Alpaa - Scilla, 22-23 novembre 2018

Lecce

Le giornate del Lavoro

Iniziative Alpaa

Albero della Legalità

AlpaaPesca

Rappresenta e tutela i lavoratori autonomi della piccola pesca costiera e dell'acquacoltura

Alpaa

Brochure Alpaa

Crowdfunding

Progetto Terra Viva

News stampa

Comunicati stampa

Iniziative Alpaa

Ittiturismo:4-5 giugno 2018

Alpaa

Brochure Alpaa

Comunicato stampa AlpaaPesca del 26 gennaio 2017

NO AL PANGASIO, SI AI PESCI DEI NOSTRI MARI: SARDINA, SCIABOLA, SUGARELLO E ZERRO

Condividiamo e sosteniamo la scelta della grande distribuzione di eliminare dagli scaffali il Pangasio, pesce che arriva dal Mekomg, uno dei fiumi più inquinati del mondo. Si tratta peraltro di un pesce con poco sapore, di qualità scadente e spesso venduto, frodando i consumatori e creando concorrenza ai pescatori della piccola pesca, come filetti della carne pregiata di cernia, orata o spigola.

Auspichiamo che tale scelta si accompagni a quella, altrettanto importante, di sostituire il Pangasio con il cosiddetto “pesce ritrovato” come la sardina, la sciabola, il sugarello, la lampuga e lo zerro. Sarebbe un grande e concreto apporto della grande distribuzione ai pescatori della piccola pesca (spesso dimenticata dalla politica). Incentivando il consumo, si creerebbe un circuito virtuoso a favore dell’incremento della pesca ecocompatibile di specie abbondanti nei nostri mari.

Presidenza nazionale AlpaaPesca

Schede dei pesci menzionati in pdf:

- sardinia
- sciabola
- sugarello
- zerro

Governo

  • Il Governo
  • Palazzo Chigi
  • Diretta video 
  • La Costituzione 
  • Agenda