NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
< >

Il lavoro cambia l'agricoltura

IV° congresso nazionale Alpaa - Scilla, 22-23 novembre 2018

Lecce

Le giornate del Lavoro

AlpaaPesca

Rappresenta e tutela i lavoratori autonomi della piccola pesca costiera e dell'acquacoltura

Alpaa

Brochure Alpaa

Crowdfunding

Progetto Terra Viva

News stampa

Comunicati stampa

Alpaa

Brochure Alpaa

Comunicato stampa ALPAA "piccoli produttori" 14 giugno 2016

Ci siamo rivolti al Ministro delle Politiche Agricole per porre un problema che, se non risolto, rischia di compromettere l’esercizio di alcuni diritti garantiti dalla nuova PAC ai piccoli produttori agricoli, come ad esempio, quello inerente all’accesso alla Riserva Nazionale per il pagamento diretto del beneficio comunitario.

Con una lettera inviata al Ministro Martina, abbiamo posto in rilievo l’importanza nel panorama agricolo del nostro paese, dei piccoli agricoltori e delle “figure miste”, ossia di quei soggetti che traggono il loro reddito da altra attività (lavoro dipendente, pensione, welfare, ecc.) e integrano il proprio reddito con produzioni dirette all’autoconsumo e ai piccoli mercati locali o di prossimità.

Si tratta di una realtà molto diffusa, composta da piccoli produttori agricoli che nei fatti presidiano il territorio,  contrastano i dissesti idrogeologici e l’abbandono delle aree rurali marginali, mantengono le specifiche diversificazioni colturali e la biodiversità agricola.

Tale specificità è sostenuta sia dalla nuova PAC, considerando il  “Piccolo Agricoltore” un soggetto attivo (cui è destinato il “pagamento diretto” del premio comunitario) sia dal legislatore nazionale, prevedendo migliori condizioni anche sul piano fiscale come, ad esempio, il regime di esonero delle dichiarazioni dell'IVA per i piccoli produttori agricoli con un minimale di reddito.

Se tutto ciò ha un senso, assai poco si comprende la pretesa di AGEA di porre l'obbligo ai piccoli produttori (o “figure miste”), in caso di richiesta dell’accesso alla Riserva Nazionale per il pagamento diretto, di aprire la partita IVA e dunque di doversi qualificare come figura giuridica, snaturando, di fatto, il loro status e compromettendo così eventuali diritti previdenziali alle figure più deboli del mercato del lavoro.

Ufficio Stampa

ALPAA NAZIONALE

Governo

  • Il Governo
  • Palazzo Chigi
  • Diretta video 
  • La Costituzione 
  • Agenda