NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
< >

Il lavoro cambia l'agricoltura

IV° congresso nazionale Alpaa - Scilla, 22-23 novembre 2018

Lecce

Le giornate del Lavoro

AlpaaPesca

Rappresenta e tutela i lavoratori autonomi della piccola pesca costiera e dell'acquacoltura

Alpaa

Brochure Alpaa

Crowdfunding

Progetto Terra Viva

News stampa

Comunicati stampa

Alpaa

Brochure Alpaa

COMUNICATO ALPAA assemblea pescatori Sardegna

Nei giorni scorsi, una folta delegazione di pescatori ha partecipato all’assemblea che si è tenuta a Sant’Antioco, promossa dall’ALPAA Regionale per raccogliere le problematiche provenienti dai piccoli pescatori e rilanciarle, nella prospettiva di dare un contributo alla rinascita della piccola pesca.

Dai partecipanti è stata messa in grande evidenza l'esigenza, tenuto conto della crisi che investe il settore e il territorio, di elaborare una proposta organica di riordino e di rilancio dell'attività, cercando di cogliere le opportunità offerte dalla delibera della Giunta Regionale N. 37/30 del 21 giugno 2016, con la quale si prende atto della disponibilità per il settore di complessivi  oltre 35 milioni di Euro di fondi comunitari, nazionali e regionali.

Si tratta di risorse fondamentali per favorire il rilancio del comparto a condizione che, da una parte, gli operatori aderiscano convintamente all'impostazione con cui la Giunta cambia radicalmente la propria azione di governo nel settore, dall'altra che la Giunta agisca in modo  coerente  alla propria impostazione nella scrittura dei Bandi, che dovranno essere a sportello e in grado di  favorire una capillare ricaduta su tutto il territorio regionale.

Incentivare lo sviluppo sostenibile della pesca e dell'acquacoltura, unitamente all'adozione di  misure finalizzate al rafforzamento della commercializzazione, significa che finalmente si sta prendendo coscienza che il comparto della pesca, anche attraverso lo sfruttamento delle possibili filiere, può realmente  dare un contributo, oltre che all'economia regionale,  anche all’occupazione.

Sarebbe imperdonabile se in un territorio come quello sardo, nel quale insistono 1.255 ha di stagni e paludi, non si cogliesse l'occasione, per tanti versi attesa, di utilizzare in modo proficuo le risorse disponibili. Crediamo sia utile ribadire che pretendere dai vari livelli istituzionali un approccio diverso da quello avuto in passato, puntando su un  modello di sviluppo che punti alla valorizzazione del comparto agricolo e della pesca in un territorio come quello del Sulcis, non comporta necessariamente pensare che una certa attività debba  escluderne un’altra.

E’ da tempo dimostrato che alcune attività, anche apparentemente diverse, possono invece essere complementari, nel senso che talune possono essere di supporto ad altre senza le quali magari non potrebbero esistere. Riteniamo indispensabile che i protagonisti sociali e politici presenti nel territorio si adoperino affinché  non si sprechi l’occasione offerta dal Piano Sulcis e dalle risorse messe a disposizione della delibera di Giunta sopra richiamata.

Il ragionamento svolto finora affronta il tema in una prospettiva di medio lungo periodo, nell'immediato però gli operatori del settore hanno necessità di vedere risolti alcuni temi di grande attualità, quali quelli relativi agli indennizzi per la interdizione all’attività di pesca a causa delle esercitazioni militari, piuttosto che l’urgenza di avere la concessione di una banchina per l’approdo dei pescherecci e favorire lo scarico del pescato e la sua commercializzazione.    

Insediarci come ALPAA Pesca in Sardegna è un obiettivo raggiungibile, dando ascolto e voce ai pescatori che da anni vivono una crisi profonda di sistema del settore. La Pesca, anche in Sardegna, ha bisogno di una politica strategica di sviluppo cui destinare le risorse disponibili. A tale scopo, a conclusione dell’Assemblea di Sant’Antioco, cui ne seguiranno altre, anche su tutto il territorio regionale, è stato predisposto il documento base per il rilancio del settore.   Tutti temi che  l’ALPAA  ha deciso di rappresentare ai diversi  livelli istituzionali per dare voce e visibilità ad un settore  sempre  più abbandonato al proprio destino.

All’Assemblea hanno partecipato il Presidente Nazionale ALPAA, Gino Rotella; la consulente Legale ALPAA Pesca, Avv. Monica Viva; il Presidente Regionale, Raffaele Lecca; la Segretaria Regionale della Flai CGIL Anna Rita Poddesu.     

Sant’Antioco, 30 giugno 2016

Raffaele Lecca

Presidente regionale ALPAA

Governo

  • Il Governo
  • Palazzo Chigi
  • Diretta video 
  • La Costituzione 
  • Agenda