NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Comunicato stampa 18 marzo 2020 - Coronavirus, Alpaa scrive al ministro Bellanova e lancia allarme su settore florovivaistico: “Nel “Cura Italia” misure insufficienti a mettere in sicurezza imprese e lavoratori”.

Roma, 18 marzo 2020

Il Covid19 sta mettendo in ginocchio anche il settore florovivaistico italiano, un mercato che vale 2,5 miliardi di euro, con 100mila lavoratori occupati in 27mila aziende. Le misure contenute nel decreto “Cura Italia” approvato dal Governo sono insufficienti per coprire le perdite che le aziende, per la maggior parte cooperative o gestite a conduzione familiare, stanno subendo a causa del crollo della domanda interna ed esterna”. A lanciare l’allarme è Giuseppe Carotenuto, presidente nazionale di Alpaa, l’associazione dei lavoratori e produttori agricoli ed ambientali.

“Queste aziende – spiega Carotenuto – pur continuando a lavorare sono costrette a distruggere il prodotto per carenza di ordini e richieste. Chiediamo al Governo – è la richiesta di Alpaa nazionale – di prevedere misure ad hoc per salvare un settore che copre una fetta importante di mercato nel nostro Paese, producendo economia ed occupazione”.

lettera al ministro Bellanova in formato pdf